Il ruolo sociale della chirurgia della cataratta

Il miglioramento della visione a seguito della chirurgia della cataratta ha un’elevata influenza sulla vita personale dei soggetti operati, sulla loro psicologia, sulle abilità lavorative.

La vita personale dei soggetti operati migliora. Uno studio condotto in Spagna negli anni 2006-2008 ha dimostrato un miglioramento delle funzioni fisiche dei soggetti operati, con percezione di migliore salute. Parallelamente sono migliorati il tono dell’umore e la sensazione di vitalità. Ne è derivato un migliore ruolo sociale, con riduzione delle limitazioni e miglioramento della capacità lavorativa (1). I risultati sono stati confermati da una indagine più recente: la chirurgia della cataratta migliora tutti gli aspetti della qualità della vita dipendenti dalla vista, e vi è evidenza che la chirurgia del secondo occhio migliora ulteriormente l’efficienza visiva (2).  Due fenomeni sociali rendono la chirurgia della cataratta di ancor maggiore impatto sociale: il giovanilismo degli anziani, spesso ancora al lavoro in ruoli molto attivi dopo i 60 anni, ed il progressivo abbassamento dell’età all’intervento, ormai molto al di sotto dei 70 anni nella maggior parte dei pazienti. Ne deriva il ruolo fondamentale della chirurgia della cataratta come elemento di forte impatto sulla società. Gli anziani operati vedono meglio, migliorano di umore, lavorano con maggiore sicurezza, hanno un numero di infortuni ridotto.

 

 

Riferimenti bibliografici

 

  1. Cabezas-León M, García-Caballero J, Morente-Matas P. [Impact of cataract surgery on visual acuity and quality of life]. Arch Soc Esp Oftalmol. 2008 Apr;83(4):237-47.
  2. Lamoureux EL, Fenwick E, Pesudovs K, Tan D. The impact of cataract surgery on quality of life. Curr Opin Ophthalmol. 2011 Jan;22(1):19-27.